fbpx

Bisceglie news

Bisceglie Calcio, contro la Paganese una sconfitta che fa male

Nerazzurri superati di misura in una gara decisa da un episodio nel primo tempo. Vano il forcing nella ripresa con la superiorità numerica

Sconfitta di misura per il Bisceglie Calcio, superato per 1-0 al “Ventura” dalla Paganese nel trentunesimo turno di campionato.     

Mister Papagni conferma dieci pedine dell’undici scesi in campo nella vittoriosa gara di Caserta, sostituendo unicamente Vitale con il rientrante Tazza.

La gara è condizionata dal forte vento, che complica la manovra dei nerazzurri in fase di impostazione. Gli ospiti, al contrario, provano a sfruttare la condizione a favore ed al 20’ Diop arriva al tiro da posizione centrale, Spurio respinge con i pugni.

Il vento è propizio in occasione del vantaggio Paganese al 25’: Squillace si libera per il cross dalla sinistra, la traiettoria cambia improvvisamente e mette fuorigioco Spurio, con la sfera che bacia il palo interno prima di terminare in rete.  

Doccia fredda per i biscegliesi, che faticano a riordinare le idee. I campani, invece, tengono bene il campo ed al 36’ il palo nega il raddoppio a Mendicino, dopo uno scambio con Zanini.

Rocco e Makota in avanti provano di fisico a scardinare la retroguardia ospite, senza però impensierire Baiocco, con il punteggio che resta inalterato sino allo scadere dei primi 45’ di gioco.

La ripresa si apre con l’avvicendamento tra Zagaria e Vitale. Al 5’ ripartenza innescata da Vitale che apre per Rocco, dalla sinistra mira il sette ma viene murato dalla difesa, sulla ribattuta è Tazza a provare la conclusione sul primo palo, Baiocco fa buona guardia e mette in corner. Un minuto più tardi arriva il doppio giallo per Mendicino (fallo su Vona), espulsione che costringe la Paganese in all’inferiorità numerica.

Al quarto d’ora occasionissima Bisceglie: lancio lungo di Vona, ci crede Makota che tocca quel che basta per allungare la traiettoria verso la porta, la sfera esce di pochi centimetri. Mister Papagni infoltisce l’attacco inserendo Musso in luogo di Tazza ma al 19’ è Rocco a sfiorare il pari con il tentativo dalla sinistra che si stampa sul secondo palo.   

Il tecnico dei campani, al contrario, irrobustisce la difesa, al 26’ mister Papagni mette forze fresche in attacco sostituendo Rocco e Makota con Cecconi e Sartore. Bisceglie sempre proiettato in avanti alla ricerca del gol contro il muro eretto dalla Paganese.      

Per il forcing finale fa il suo ingresso in campo anche De Marino, in luogo di Maimone.  Nerazzurri che ci provano di nervi ma non riescono a raddrizzare una gara molto pesante per le sorti salvezza. Con la vittoria la Paganese stacca proprio i biscegliesi portandosi a 27 punti, lasciando agli stellati la penultima posizione.

Domenica prossima Priola e compagni sono attesi da un altro importante match in casa del Potenza.

 

BISCEGLIE – PAGANESE: 0-1  (0-1 pt)

BISCEGLIE: Spurio, Giron, Priola, Vona, Rocco (26’ st Cecconi), Zagaria (1’ st Vitale), Makota (26’ st Sartore), Romizi, Maimone (44’ st De Marino), Tazza (16’ st Musso), Altobello. A disp: Russo, Barletta, Ferrante, Gilli, Casella, Bassano, Goffredo. All. Papagni.  

PAGANESE: Baiocco, Squillace (34’ st Cigagna), Sbampato, Diop (20’ st Cernuto), Carotenuto, Onescu, Mendicino, Sirignano, Schiavino, Volpicelli (34’ st Bonavolontà), Zanini (10’ st Mattia). A disp: Campani, Bovenzi, Bramati, Perazzolo, Curci, Antezza. All. Di Napoli.   

ARBITRO: Eduart Pashuku (Albano Laziale). ASSISTENTI: Giacomo Pompei Poentini (Pesaro), Fabrizio Giorgi (Legnago). IV UFFICIALE: Andrea Calzavara (Varese).

MARCATORI: 25’ pt Squillace (P)

AMMONITI: Zagaria (B), Mendicino (P), Volpicelli (P), Makota (B), Curci (P), Vitale (B)

ESPULSI: 6’ st Mendicino (P) (doppia ammonizione)

 

Ufficio Stampa A.S. Bisceglie SRL